Header_news

Il decreto Ucraina è legge: le principali novità in materia di lavoro

27 Maggio 2022

Share

Dopo l’approvazione in CdM lo scorso 18 marzo, il Decreto taglia prezzi (D.L. 21 marzo 2022, n. 21), recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina, ha terminato l’iter di conversione in legge in Parlamento. Sulla Gazzetta Ufficiale n. 117 del 20 maggio 2022 è stata pertanto pubblicata la Legge 20 maggio 2022 n. 51. In sede di conversione sono stati approvati diversi emendamenti e il testo si è arricchito di articoli. Riepiloghiamo, quindi, le principali novità introdotte riguardanti imprese e occupazione:

BONUS CARBURANTE AI DIPENDENTI (ART. 2) La legge di conversione del decreto Ucraina estende l’utilizzo dei buoni benzina da 200 euro anche ai lavoratori dipendenti di datori di lavoro privati che non siano aziende, comprendendo quindi altresì professionisti e studi professionali. Per tutto il 2022 l’importo del valore di tali buoni, o analoghi titoli ceduti dai datori di lavoro privati per l’acquisto di carburanti, non concorreranno alla formazione del reddito (art. 51 comma 2 del TIUR).

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI INTEGRAZIONI SALARIALI (ART.11) Con il persistere della crisi ucraina e del conseguente aumento dei costi e delle materie prime, l’art. 11 della Legge n.51 riconosce ulteriori periodi di integrazione salariale:
– Ai datori di lavoro che non possono più ricorrere ai trattamenti ordinari di integrazione salariale per esaurimento dei limiti di durata nell’utilizzo delle relative prestazioni è riconosciuto, nel limite di spesa di 150 milioni di euro per l’anno 2022, un trattamento ordinario di integrazione salariale per ventisei settimane fruibili fino al 31 dicembre 2022;
– La disposizione si applica anche alle imprese del settore turistico, stabilimenti termali, ristorazione, attività ricreative, parchi divertimenti e parchi tematici con organico sino a 15 dipendenti: è previsto un ulteriore trattamento di integrazione salariale per un massimo di 8 settimane fruibili fino al 31 dicembre 2022;
– I datori di lavoro dei settori siderurgia, legno, ceramica, automotive e agroindustria che utilizzano la cassa integrazione sino al 31 maggio 2022, invece, vengono esonerati dal pagamento del contributo addizionale.

AGEVOLAZIONE CONTRIBUTIVA PER IL PERSONALE DELLE AZIENDE IN CRISI (ART. 12) Viene esteso il campo di applicazione dell’esonero contributivo introdotto dalla Legge di Bilancio. Stando alle nuove disposizioni, difatti, la decontribuzione, pari al 100% per 36 mesi nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui, è adesso prevista altresì in favore di datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato lavoratori dipendenti da imprese per le quali è attivo un tavolo di crisi presso il Ministero dello Sviluppo Economico. L’agevolazione contributiva, dunque, risulta ora applicabile anche alle assunzioni di lavoratori licenziati per riduzione di personale da dette imprese nei 6 mesi precedenti, ovvero di lavoratori impiegati in rami di azienda oggetto di trasferimento da parte delle suddette imprese. La novella legislativa specifica, inoltre, che in caso di assunzione di lavoratori che godano della NASpi, il beneficio contributivo non è cumulabile con quello previsto per l’assunzione di percettori dell’indennità di disoccupazione.

DECORRENZA DEI TERMINI RELATIVI AD ADEMPIMENTI A CARICO DEL LIBERO PROFESSIONISTA IN CASO DI MALATTIA O DI INFORTUNIO (ART 12 BIS) La sospensione della decorrenza dei termini relativi agli adempimenti tributari a carico del libero professionista in caso di malattia o di infortunio – introdotta dalla legge di Bilancio 2022 – è anticipata al 31 gennaio 2020, data di dichiarazione dello stato di emergenza Covid-19.

FONDI DI SOLIDARIETÀ E STAFFETTA GENERAZIONALE (ART. 12 TER) I Fondi di solidarietà bilaterale (di cui all’art. 26, comma 9, lett. c-bis, D.Lgs. n. 148/2015) che comprendono, per periodi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa decorrenti dal 1° gennaio 2022, anche i datori di lavoro che occupano almeno un dipendente, possono avere altresì la finalità di assicurare, in via opzionale, il versamento mensile di contributi previdenziali nel quadro dei processi connessi alla staffetta generazionale a favore di lavoratori che raggiungono i requisiti previsti per il pensionamento di vecchiaia o anticipato nei successivi tre anni, consentendo la contestuale assunzione presso il medesimo datore di lavoro di lavoratori di età non superiore a 35 anni compiuti per un periodo non inferiore a tre anni.

PROROGA PER I CONTRATTI DI SOMMINISTRAZIONE (ART 12 QUINQUIES) Il regime agevolato per la somministrazione viene prorogato dal 31 dicembre 2022 al 30 giugno 2024. Pertanto, fino a tale data, in caso di contratto di somministrazione tra l’agenzia di somministrazione e l’utilizzatore a tempo determinato (art. 31, comma 1, D.Lgs. 15 giugno 2015, n. 81), l’utilizzatore potrà impiegare in missione, per periodi superiori a 24 mesi anche non continuativi, il medesimo lavoratore somministrato (assunto dall’agenzia a tempo indeterminato) senza che ciò determini in capo all’utilizzatore la costituzione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato con il lavoratore somministrato.

COMUNICAZIONI DI AVVIO DELL’ATTIVITÀ DEI LAVORATORI AUTONOMI OCCASIONALI (ART. 12 SEXIES) La legge 51/22 esclude che l’avvio di attività di lavoro autonomo occasionale intermediata da piattaforma digitale sia oggetto di comunicazione obbligatoria preventiva. L’art. 12 sexies della legge di conversione del decreto Ucraina, inoltre, precisa che la comunicazione deve avvenire mediante modalità informatiche e non con SMS o posta elettronica.

CENTRALINISTI NON VEDENTI (ART. 12 SEPTIES) Per ultimo, si segnalano le modifiche apportate alla L. 29 marzo 1985, n. 113, in materia di disciplina del collocamento al lavoro e del rapporto di lavoro dei centralinisti non vedenti.

SGB Identity Magazine | Marzo 2024

venerdì, 1 Marzo 2024

Torna SGB Identity Magazine, un viaggio immersivo nel mondo delle opportunità e dell’innovazione nel mondo del lavoro. Sfoglialo ora!
Nasce SGB Identity Magazine

giovedì, 1 Febbraio 2024

Vi presentiamo il primo numero del nostro SGB Identity Magazine, un viaggio immersivo nel mondo delle opportunità e dell’innovazione nel settore delle risorse umane.
SGB Believe It | Kick-off 2024

venerdì, 26 Gennaio 2024

Giovedì 18 e venerdì 19 gennaio più di 450 persone provenienti da oltre 60 città italiane si sono riunite a Bologna per l’appuntamento più significativo di tutto l’anno: il nostro Kick Off aziendale!

Vuoi saperne di più?

Contattaci