Header_news

Conversione del Dl 27/2021: nuove regole su accessi e scadenza del Green Pass

29 Novembre 2021

Share

Il D.L. 21 settembre 2021, n.127 ha introdotto l’obbligo di esibizione della certificazione Covid-19 per l’accesso in tutti i luoghi di lavoro pubblici e privati.
La nuova disciplina però ha presentato fin da subito alcune criticità e all’uopo il Governo è intervenuto a più riprese con un intervento chiarificatore attraverso lo strumento delle FAQ.

Pertanto l’esigenza di semplificazione delle procedure è confluita in sede di conversione del provvedimento ad opera della legge 19 novembre 2021, n.165.

Tra le novità più significative introdotte con la legge di conversione 165/2021 si segnalano le modifiche degli artt. 1 e 3 che per semplificare le procedure di verifiche sul Green Pass stabiliscono che i lavoratori possono avere la possibilità di consegnare al datore di lavoro copia della propria certificazione verde Covid-19 e in tal caso il lavoratore è esonerato dall’obbligo controllo per l’accesso sui luoghi di lavoro per tutta la durata della certificazione.
La disposizione di cui sopra, pur volendo semplificare la procedura, pone in realtà alcune criticità, prima fra tutte quella sollevata dal Garante della Privacy con nota al Parlamento dell’11 novembre 2021 con la quale lo stesso si pone in contrasto con l’intento del legislatore “[…]La prevista esenzione dai controlli – in costanza di validità della certificazione verde – rischia di determinare la sostanziale elusione delle finalità di sanità pubblica complessivamente sottese al sistema del “Green Gass”.

Altra rilevante novità è l’introduzione dell’espressa previsione riguardo la scadenza del Green Pass durante la giornata lavorativa. Infatti in base a tale disposizione il lavoratore non è passibile delle sanzioni previste dagli artt. 9 quinquies, commi 7,8 e 9 septies commi 8 e 9 del D.l. 52/2021, in più i lavoratori che vengono a trovarsi in tale situazione per esempio a seguito di certificazione rilasciata sulla base di tampone negativo, hanno diritto a rimanere nel luogo di lavoro «…esclusivamente per il tempo necessario a portare a termine il turno di lavoro…»Posizione assolutamente condivisibile e già espressa in una FAQ del Governo.

Altra precisazione illuminante riguarda l’art. 3 comma 1 del D.L. n.127/2021 che ha modificato l’art. 9 septies del D.L. 52/2021 che ivi si riporta «Per le imprese con meno di quindici dipendenti, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata di cui al comma 6, il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione, comunque per un periodo non superiore a dieci giorni lavorativi, rinnovabili fino al predetto termine del 31 dicembre 2021, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del posto di lavoro per il lavoratore sospeso».
Pertanto la legge chiarisce che i 10 giorni durante i quali i datori di lavoro di aziende con meno di 15 dipendenti possono, trascorsi i 5 giorni di assenza ingiustificata, sostituire il lavoratore sospeso si devono intendere quali giorni lavorativi e la sostituzione è rinnovabile più volte fino al 31 dicembre 2021 senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del posto di lavoro.
Da ultimo alcuni interventi hanno riguardato la somministrazione di lavoro e la formazione.
In materia di somministrazione è stato chiarito che la verifica del possesso del Green Pass è un onere gravante sull’utilizzatore, mentre l’APL è tenuta ad informare i lavoratori circa la sussistenza degli obblighi previsti dalla legge. Infine per quanto riguarda le attività formative, la disposizione di cui all’art. 3 del D.l. 127/2021 ha ampliato la platea dei soggetti destinatari delle prescrizioni relative al possesso ed esibizione della certificazione verde rivolgendosi anche ai discenti, oltre che per il personale docente.

Skill Shortage: di cosa si tratta?

lunedì, 15 Luglio 2024

Lo skill shortage è ciò che sta alla base del mismatch tra domanda e offerta di lavoro in moltissimi settori dell’economia italiana e internazionale. Scopri di cosa si tratta!
SGB Identity Magazine | Luglio 2024

venerdì, 5 Luglio 2024

Vi presentiamo il sesto numero del nostro SGB Identity Magazine, un viaggio immersivo nel mondo delle opportunità e dell’innovazione nel settore delle risorse umane.
Humangest arriva su WhatsApp!

mercoledì, 26 Giugno 2024

Scopri i nostri 5 canali tematici e resta sempre aggiornato sulle migliori offerte di lavoro, le opportunità di formazione professionale, tutte le notizie e le tendenze nei settori di tuo interesse. 

Vuoi saperne di più?

Contattaci