Header_news

Business Pills: le potenzialità dell’economia eco-digitale

4 Marzo 2024

Share
economia eco digitale

Nel mondo del lavoro è importante valutare attentamente le opportunità di business per implementale nei propri processi misurandone le evoluzioni e le peculiarità.

Nell’ultimo Report del Capgemini Research Institute, realizzata in collaborazione con il Digital Value Lab presso il Digital Data and Design Institute di Harvard 2024, emerge chiaramente quanto l’economia cosiddetta “Eco-digitale” – in cui convergono digital e sostenibilità – sia destinata a crescere fino al 2028 generando un valore di 33.000 miliardi di dollari.

Una nuova era, una nuova sfida

Secondo il report, “The Eco-Digital Era: The dual transition to a sustainable and digital economy” negli ultimi cinque anni l’implementazione delle tecnologie digitali ha consentito alle organizzazioni di ridurre il consumo energetico di quasi un quarto e le emissioni di gas serra (GHG) del 21%.

In questa nuova era caratterizzata da una duplice transizione verso un’economia in grado di offrire non solo valore economico, ma anche ambientale e sociale, una maggiore adozione del digitale stimolerà la crescita economica mettendo al centro la sostenibilità.

Un nuovo modello, diverso da tutti i precedenti, promette di rivoluzionare le regole del gioco e spostare l’attenzione verso una coscienza ecologica in grado di generare valore aggiunto per il business. Raffaella Santoro – managing director di Capgemini Invent – a tal proposito dichiara che “L’economia eco-digitale non ha niente in comune con i precedenti modelli di business, e la società sta sfruttando solo una frazione del potenziale complessivo che tecnologie mainstream come cloud, AI e automazione possiedono”.

La domanda a questo punto sorge spontanea: come possono, le organizzazioni, prepararsi al meglio affinché questa trasformazione avvenga in modo graduale e funzionale all’organizzazione attuale?

Le organizzazioni dovranno fare leva sull’efficienza del loro core business, ottenuta grazie al digitale, al fine di sbloccare gli investimenti necessari per questa duplice transizione continua la Santoro – Siamo alle porte di una nuova era di trasformazione e abbiamo solo iniziato a scoprire in che modo le tecnologie digitali possono dare un contributo per ottenere notevoli vantaggi a livello economico, ambientale e sociale”.


Prepararsi al Cambiamento

Per rispondere alla domanda posta solo qualche secondo fa, Philip J. Stomberg Professore di Business Administration presso la Harvard Business School e Head of the Digital Value Lab del Digital Data and Design Institute di Harvard dichiara:

Questo cambiamento è davvero fondamentale, intersettoriale e di natura globale. Una delle domande più grandi che le organizzazioni devono affrontare e gestire, man mano che crescono, è sapere cosa centralizzare e cosa decentralizzare in termini di architettura delle piattaforme e, soprattutto, di governance dei dati”.


Le opportunità
dell’era eco-digitale

1- Identificare le efficienze in tutta l’azienda per risparmiare sui costi.

2 – Cercare di ottenere un mix equilibrato di successi a breve-medio termine, supportati da chiari obiettivi aziendali.

3 – Reinvestire i risparmi nella trasformazione digitale per massimizzare i benefici.

4 – Incorporare la sostenibilità e metriche di performance accessibili nel ciclo di vita di prodotti e servizi.


Per approfondire ti consigliamo di scaricare il file del Report da Capgemini.it

Sky TG24 | Intervista a Gianluca Zelli

venerdì, 5 Aprile 2024

Gianluca Zelli, Amministratore Delegato Gruppo SGB Humangest, risponde alle domande di Mariangela Pira fornendo un interessante punto di vista sullo scenario attuale e futuro in Italia.
SGB Identity Magazine | Aprile 2024

giovedì, 4 Aprile 2024

Vi presentiamo il terzo numero del nostro SGB Identity Magazine, un viaggio immersivo nel mondo delle opportunità e dell’innovazione nel settore delle risorse umane.
SGB Identity Magazine | Marzo 2024

venerdì, 1 Marzo 2024

Torna SGB Identity Magazine, il progetto pensato per fare rete con i nostri follower, i nostri clienti, i candidati, partner e stakeholder. Sfoglialo ora!

Vuoi saperne di più?

Contattaci