SGB HUMANGEST ONBOARDING: LA NOSTRA FORMAZIONE DI BENVENUTO

Torna la nostra Formazione di Benvenuto, che nelle giornate del 6 e 7 luglio ha coinvolto 14 ragazzi appena entrati a far parte dell’Universo SGB Humangest.

IL VALORE DELLA FORMAZIONE DI BENVENUTO

L’onboarding è un momento di formazione, incontro e condivisione molto importante, perché ci permette di fornire informazioni di carattere generale e specifico sulla Holding lasciando che la presentazione di ogni singolo dipartimento e società venga fatta direttamente dai loro responsabili. Questo consente ai neoassunti di dare un volto alle persone con cui andranno a lavorare e ad interagire nel loro percorso di carriera, mentre noi riusciamo a coinvolgere le nostre persone illustrando l’organizzazione, i valori e le best practice aziendaliAlla formazione in aula si intervallano i momenti di conoscenza reciproca e attività di networking, anch’essi utili per iniziare con il piede giusto una nuova esperienza lavorativa lasciandosi coinvolgere dall’energia e dalla determinazione che ci contraddistingue.

HR e GAMIFICATION

A questo appuntamento hanno partecipato anche Davide e Gloria, assunti dopo aver completato il programma di assessment sulla gamification che Humangest ha organizzato insieme a Employerlandla startup romana con la quale abbiamo creato un percorso di selezione ad hoc per i nostri candidati. Ora compongono lo staff dell’Hub di ricerca e Selezione inaugurato in primavera nella sede di Pescara. Ecco cosa pensano, da professionisti, del percorso intrapreso:Come descrivereste la procedura di selezione che vi ha visti protagonisti?
Gloria: Lunga, complessa ma anche ricca e articolata, utile per valutare i candidati da tanti punti di vista senza la pressione della selezione. Utilizzare il gioco è un buon approccio per poter mettere il candidato a suo agio e far emergere il suo meglio.
Davide: Fuori dagli schemi. Il concetto di gamification esce dalle dinamiche classiche del colloquio di lavoro. Fare un assessment con un gioco digitale collaborando insieme a persone che non si conoscono è stata un’esperienza nuova e innovativa.

Come si è svolta?
Gloria: Siamo stati convocati per fare un assessment molto interessante in presenza, L’attività di gaming e il colloquio di gruppo sono durati più o meno due ore. Al termine dell’assessment ci è stato somministrato un test attitudinale al quale sono seguiti dei colloqui individuali.


Lavorando in ambito HR siete velocemente passati da Candidati e Recruiter: come avete vissuto il passaggio?
Gloria
: In modo molto semplice e naturale. Ho già avuto esperienze lavorative nel settore HR, quindi è stato più “strano” tornare a vestire i panni di candidata piuttosto che quelli della recruiter.
Davide
: Siamo recruiter e nella selezione siamo tornati ad essere candidati, c’è stata questa sovrapposizione di ruoli ma è stata una bella occasione di crescita personale.


Siete parte di un HUB che si occupa di supportare l’intera rete di filiali Humangest. Avete un ruolo strategico e vi si chiede di portare valore aggiunto alla Società. Cosa vi aspettate da questa esperienza lavorativa?
Gloria: Che ci arricchisca da ogni punto di vista, poiché ci viene richiesta una certa flessibilità e la capacità di passare da una selezione all’altra, da un territorio all’altro. Questa esperienza ci darà un grande bagaglio di professionalità.
Davide: Futuro. Noi rappresentiamo ciò che è il futuro di questo progetto. Abbiamo subito percepito la fiducia che l’azienda ripone in noi e di conseguenza non possiamo che contraccambiare. L’HUB ha il compito di supportare tutta la rete, quindi ora il nostro compito è quello di guadagnare anche la fiducia dello staff delle 59 filiali Humangest.