sgb

L’esperienza di Valerio è quella che molti suoi coetanei hanno vissuto e vivono: lavoro precario e sotto pagato.

Lui l’ha vissuta nell’Italia meridionale, a Napoli, dove le opportunità sono ancora più rare da trovare rispetto alla “ordinaria” difficoltà che sta attraversando l’Italia intera e non solo.

Pensare positivo è, tuttavia, meglio, forse può aiutare e “soffiare sul caso” per farlo avvicinare e magari fermarsi proprio nel posto giusto. Così è andata a Valerio che proprio una coincidenza ha avvicinato a Bologna: doveva riportare la macchina al fratello residente da tempo nel capoluogo emiliano e ha pensato di fermarsi qualche giorno.

Dopo aver girato un po’ per Piazza Maggiore e una sosta nei famosi locali sotto i portici, una fortunata coincidenza l’ha portato proprio davanti ad una filiale Humangest.

Per caso, senza troppo crederci, è entrato nella nostra agenzia, la prima agenzia della sua vita.

Subito abbiamo intercettato la sua candidatura e inviato il suo curriculum a una grande azienda che cercava, proprio in quei giorni, un operaio con esperienza nel settore.

La referente l’ha voluto incontrare e, dopo dieci giorni, Valerio aveva il primo contratto di somministrazione della sua vita, un vero contratto rispetto a quelli a cui era abituato in precedenza.

Come ha detto alla firma: “ho le ferie, la malattia, l’infortunio, cosa volere di più?”.

Ha lavorato giorno e notte (è il caso di dirlo dato che ha lavorato su turni), senza mai assentarsi, senza mai lamentarsi.

Osando, pur avendo un contratto in scadenza, ha preso casa da solo, contando solo sulle sue capacità e nonostante le prospettive incerte.
A dicembre, con l’avvicinarsi della scadenza, c’è stato un momento in cui l’azienda ha avuto un’incertezza sul da farsi: assumere subito o lasciar passare il periodo natalizio?

Noi abbiamo fatto un po’ di pressing e ottenuto per il nostro candidato un’assunzione immediata, a tempo indeterminato.

L’azienda è contenta e lui adesso ha una nuova vita. E ci ringrazia ogni settimana, passando a salutarci.

La fortuna e le opportunità vanno anche cercate. Nei posti giusti.


Barbara Peca, Responsabile Selezione e Servizio Bologna. Nella foto con Valerio Santonastaso.