Benedetta, candidata di successo

in News
A volte basta saper cogliere la giusta opportunità
per iniziare la propria “scalata” nel mondo del lavoro
 
di Emily Maurizi, Addetta Selezione e servizio filiale Humangest di Firenze

Benedetta, candidata Humangest
Ho conosciuto Benedetta l’11 Maggio 2016 mentre stavo portando avanti la selezione di una risorsa in stage per l’ufficio paghe di una prestigiosa azienda operante nel settore chimico-farmaceutico. Laureata in Giurisprudenza, aveva cominciato il suo praticantato presso uno studio legale e successivamente in un altro. Il suo interesse per la pratica forense però, nell’ultimo periodo (quando ci siamo conosciute), stava calando, mentre cresceva quello per l’ambito Risorse Umane. Questo “amore” era nato grazie ad alcuni seminari a cui lei aveva partecipato sempre più con entusiasmo e che le avevano fatto cambiare idea sul suo futuro. Si era candidata al nostro annuncio per stage ufficio paghe e ci siamo incontrate per un approfondimento. Ero molto curiosa di capire il motivo della sua candidatura.

Ho conosciuto una persona estremamente brillante, ambiziosa ed umile allo stesso tempo; una ragazza che non si faceva frenare dalle difficoltà e pronta ad affrontare nuove sfide. Da un lato non avevo dubbi sul fatto che sarebbe piaciuta all’azienda; dall’altro sapevo che per la posizione, con molta probabilità, non sarebbe stata idonea: le sue ambizioni in ambito lavorativo si discostavano dall’opportunità che potevamo offrirle in quel momento. Benedetta, però, sembrava convinta di voler fare questo primo passo, e io non mi scoraggiai assolutamente: volevo a tutti i costi che l'azienda le desse un’opportunità.
Emily Maurizi, Humangest Firenze
Nel nostro lavoro ci troviamo giorno dopo giorno, selezione dopo selezione, a domandarci "Cosa faremmo noi se fossimo l'azienda? Assumeremmo il candidato che abbiamo di fronte?”. Ero convinta che Benedetta avesse del potenziale, se non all'interno dell'ufficio paghe, comunque si sarebbe fatta valere. E così è stato. Circa una settimana dopo il colloquio in filiale, Benedetta era stata convocata per un incontro con l’Hr Manager dell’azienda che aveva commissionato la selezione, al quale avevo manifestato tutto il mio entusiasmo per la candidata. Non mi sorpresi dell'esito del colloquio, non era idonea per la posizione (stage ufficio paghe); ma piacque così tanto che le proposero uno stage nell'ufficio Hr della sede aziendale di Milano.
Benedetta non ci pensò due volte: decise di accettare l’opportunità e di iniziare un nuovo percorso.

La scalata è cominciata a Giugno 2016: abbiamo seguito l’inserimento in azienda dall’inizio alla fine, grazie anche alla collaborazione dei colleghi della filiale Humangest di Milano che hanno gestito l’attivazione dello stage con il Progetto Garanzia Giovani.

Poco prima della fine dello stage, ho ricevuto una bellissima telefonata in cui Benedetta mi avvertiva che l'azienda l'avrebbe trasferita da Milano a Firenze. Sarebbe tornata a casa.

Attualmente ricopre il ruolo di Hr di Stabilimento presso la sede di Firenze di una prestigiosa azienda operante nel settore chimico-farmaceutico, la stessa azienda che le aveva dato l'opportunità di cambiare radicalmente il suo percorso lavorativo.

Benedetta è stata per me la prova che “volere è potere” e che con l’impegno, il coraggio e la voglia di mettersi in gioco e azzardare, possiamo raggiungere qualsiasi obiettivo.

Nella foto in alto la “candidata” Benedetta e, sulla destra, l’autrice dell’articolo Emily Maurizi.